Area Riservata E-mail password

Corale Santa Cecilia





La Corale S. Cecilia di Maderno da 50 anni propone ai suoi ascoltatori musica sacra, classica e moderna, creando attorno a se' una tradizione e una simpatia che non sono mai venute meno. Prima del 1950 esisteva da anni a Maderno una Schola cantorum formata solamente da voci d'uomo. Le leggi liturgiche di allora non permettevano che fossero ammesse le voci femminili insieme a quelle maschili. Ma i tempi stavano mutando: gia' alcune scuole di canto avevano istituito dei cori misti.

Finalmente anche a Maderno si presento' possibilità di fondare una nuova Schola cantorum a voci miste. Il parroco don Arturo Facchetti affido' la direzione della scuola al giovane maestro Diego Chimini, il quale si impegnò ondo per ottenere fin dai primi passi dei buoni risultati. Nel primo anno di vita la Corale si preparo' ad accompagnare le funzioni religiose in parrocchia, ma il maestro Diego voleva andare oltre: in cuor suo desiderava che la Corale affrontasse il "concerto"; anche il parroco era della stessa idea. Allora si rivolsero a don Giuseppe Berardi, insigne direttore della Scuola di canto del Seminario di Brescia, perche' desse una mano alla neonata Corale di Maderno.
Don Berardi dare un contributo rilevante alla formazione della Corale: trasfuse in Diego e nei cantori quel raffinato gusto musicale di cui era dotato. Il primo concerto si tenne nel 1951 a Maderno nella festa di S. Andrea, Patrono della parrocchia. Fu un successo! La prima trasferta in concerto sara' Gargnano. Altro successo!
Nei primi tempi si eseguivano soprattutto pezzi d'opera perche' orecchiabili sia per il popolo che per i cantori, non ancora preparati a misurarsi con la musica polifonica e classica.
 Per qualche anno Diego affianchera' alla Corale un complesso strumentale per accompagnare i canti. Si cercava anche un organista per accompagnare le messe e i concerti in chiesa. Diedero un aiuto temporaneo i padri Piamartini, don Mario Vesconi, i maestri Crescini, Schiffer e Sukentruck, finche' entro' in  scena il figlio Gerardo, che accompagnasse e concerti fino al 1993.

In poco tempo i cantori riescono ad apprendere brani polifonici e canti del periodo barocco. Ora sono pronti ad affrontare anche dei concorsi:
uno indetto dal Conservatorio di Brescia, due dalla Diocesi e uno dalla Regione, tutti conclusi con il primo premio. Negli anni Cinquanta la Corale partecipava presso il Vittoriale di Gardone Riviera alla cerimonia che commemorava i caduti durante l'occupazione di Fiume (12-09-1919) da parte dei legionari di Gabriele d'Annunzio. Si eseguivano canti adatti alla circostanza.
In questo periodo la Corale ha accompagnato le funzioni liturgiche non solo nella propria parrocchia, ma in numerose altre, compresa la cattedrale di Brescia, dove si recitera' durante l'episcopato di mons. Luigi Morstabilini. Nel 1966 per conto della Fonit Cetra ha inciso, insieme alla Corale di Palazzolo, un disco di canti popolari bresciani, armonizzati dal maestro Mario Conter.
 Intorno agli anni Sessanta il maestro Diego Chimini ricevette dal Vaticano l'onorificenza di "Commendatore dell'Ordine di S. Silvestro Papa" per i meriti acquisiti come fondatore e direttore della Corale S. Cecilia. Ma Diego non si vanto'  di questa onorificenza; penso non abbia mai portato l'insegna, simbolo del grado di Commendatore. Sulla rivista Brescia-Musica del settembre 1993, Renzo Baldo ha scritto: "Dalle mani di Diego Chimini i canti escono a livelli di salda e raffinata pienezza: egli dirige i cantori con piglio netto e scattante".
Il 22 aprile 1965 moriva don Arturo Facchetti, l'arciprete che tanto si adoperera' la fondazione e la crescita della Corale: era lui che ne coordinava l'attivita' nei momenti difficili incoraggiava maestro e cantori; accompagnava sempre la Corale nelle trasferte.


 AVVENIMENTI DA RICORDARE
La Messa in televisione: nella circostanza delle feste per il 14? Centenario (580-1980) dell'approdo a Maderno della salma di S. Ercolano, la Corale accompagnò la Messa celebrata dal vescovo mons. Luigi Morstabilini e trasmessa dalla Televisione Nazionale (domenica 10 agosto 1980). Diverse persone che avevano visto la trasmissione, scrissero al parroco congratulandosi per la solenne funzione. Alcuni elogiarono anche la Corale. Ecco qualche esempio:
"Faccio uno speciale encomio al coro misto, guidato con grande perizia" (Rag. Giovanni Pircher, Bergamo). "I canti eseguiti cosi' bene mi hanno commosso fino al pianto" (Antonio Tronchin, Gardignano, prov. Venezia). "Desidererei avere le copie fotostatiche dei canti: furono eseguiti magistralmente" (don Leonardo Carboni, Sassari).

Si canta alla presenza del Papa: il 26 settembre 1982 il Papa venne la prima volta a Brescia. In quella circostanza fu scelta la Corale di Maderno, accanto alla Corale di Darfo-Boario, per accompagnare la liturgia celebrata da Giovanni Paolo Il nella Cattedrale di Brescia. Dirigeva le due Corali abbinate il maestro Diego Chimini.
Il Papa alla fine della funzione, inaspettatamente venne in coro a salutare i cantori. Fu un momento commovente Conserviamo nella scuola di canto una fotografia, dove si vede Diego che bacia la mano del Papa.

Una campana per la Corale: nel mese di ottobre 1985 a Maderno hanno installato sul campanile della Chiesa monumentale delle campane nuove. Su una di esse I'arciprete don Eugenio Mena ha fatto mettere questa iscrizione: "La Schola cantorum S. Cecilia nel 35? anno di servizio liturgico", volendo con questo gesto ricordare anche ai posteri le benemerenze della Corale S. Cecilia. Don Eugenio e' sempre stato vicino alla Corale: ne seguiva i concerti, si teneva informato sulle attivita' organizzava in canonica squisite cene sociali. A don Eugenio vanno i nostri affettuosi ringraziamenti.

La Corale prosegue nel suo cammino: nelle feste solenni accompagna la messa nella chiesa parrocchiale con esecuzioni "scelte ed elevate", i concerti si susseguono con esiti sempre positivi: in parrocchia se ne tengono due all'anno: l'elevazione musicale delle Palme e il concerto dell'Assunta a Ferragosto, sempre frequentato da un numeroso pubblico che non risparmia applausi e consensi.
In questo periodo non sono mancati i concerti fuori della nostra parrocchia, sia nell'area gardesana che oltre, uscendo anche di provincia, come a Reggiolo (RE) e a Pianico (BG).
La Corale ha partecipato nel Duomo di Sal due rassegne di cori per l'Avvento Salodiano e a Maderno alla rassegna di cori parrocchiali, organizzata dalla Comunità Montana Alto Garda Bresciano (31-5-98) ottenendo applausi lusinghieri.